Equality speech

Veneto: regione produttiva del nord Italia, ricca di storia, cultura, specialità enogastronomiche, razzista in maggioranza.

In veneto per rinnegare la natura razzista insita nell’animo dei cittadini si organizzano manifestazioni e cortei in favore degli extracomunitari, reietti dalla società, emarginati, disagiati, dediti alla delinquenza per disperazione.

In veneto gli extracomunitari non hanno possibilità di scelta, di crescita, non possono camminare per strada senza essere osservati dalla maggioranza con occhi truci e additati come responsabili del degrado urbano.

In veneto i ragazzini nord africani picchiano i ragazzini veneti perché hanno problemi in famiglia.

In veneto i ragazzini veneti poicchiano i ragazzini nord africani perché sono razzisti.

In veneto i ragazzi centr-africani fanno i vu-cumprà perché di meglio non trovano, e chi li multa per attività non legale è razzista.

In veneto, un veneto che non paga il canone rai perché non ha lavoro da mesi, è multato e se non paga gli tolgono la tivù.

In veneto, la maggior parte degli appartenenti alla comunità rom non paga il pedaggio sui mezzi pubblici, al momento del multaggio forniscono identità fasulle e non pagano.

In veneto, se un veneto ha il biglietto non obliterato prende una multa salata.

Il problema non è chi è veneto e chi non lo è, il problema è che continuare a difendere i delinquenti, di qualsiasi etnia, crea una piaga sociale. Non è giustificando ogni azione che si sostiene una persona in difficoltà, perché così le si impedisce di crescere e di imparare. E’ giusto sostenere chi ha più bisogno, ma in modo equo e solidale, senza farsi mettere i piedi in testa da persone che non hanno questa intenzione, quando arrivano da noi.

Ricordiamoci che il primo motivo che spinge un extracomunitario ed emigrare è la disperazione e la crisi del suo Paese di origine, e trovarsi nella medesima situazione in un Paese straniero non è quello che spera, ne sono certa.

Per questo 2012 auguro a tutti i veneti (ma non solo, s’intende) di essere più solidali in generale e soprattutto, di creare un legame di rispetto reciproco con persone che tanto hanno da imparare, tanto hanno da insegnare.

Happy new year everybody

Annunci

Un pensiero su “Equality speech

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...