In the ghetto

Canticchiando e scimmiottando The King, stamattina mi sono apprestata a prendere in consegna la mia dogsitting quotidiana e nel mentre, giacché c’era il mercato, mi sono fatta un giro tra le bancarelle. Il venerdì mattina le puoi trovare in pradaval, ad un passo dal centro storico e dalle siringhe di eroina. I discorsi che girano sono dei più disparati, ma quello che ho sentito mi ha fatto davvero accapponare il cuoio capelluto.

Dovrebbero creare dei quartieri apposta, dove metterli… li si mette lì dentro, così non rovinano le strade della città, e se uno vuole fare il drogato, o l’omosessuale, va lì e tutti sono più contenti, o no?

Certo signora, e già che ci siamo costruiamo anche dei ghetti per i cretini, che dice?

Annunci

8 pensieri su “In the ghetto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...