L’arte ai tempi della guerra

Il “Bacio” di Klimt sovrapposto ad un edificio siriano martoriato dalle bombe e dalla guerra ha fatto il giro del web, e sebbene quell’immagine per il momento sia solo digitale, suscita emozione.

L’opera è parte della serie “Il Museo Siriano” di Tammam Azzam, una composizione digitale di opere d’arte fatta dalla contrapposizione delle più famose opere dei grandi maestri europei che l’artista ha preso in prestito per creare un parallelo tra le più grandi conquiste dell’umanità e la distruzione che l’uomo è in grado di infliggere.

Opere digitali che Azzam si ripropone di portare alla vita, quando sarà in grado di tornare nella sua Siria, dipingendole sui muri.

Syrian-Museum-Goya-copy

 

Tammam Azzam's version of Klimt's The Kiss 650

 

Back-to-School-copy

 

tammam-azzams-photo-from-web

 

Syrian-Museum-Vangog

Annunci

15 pensieri su “L’arte ai tempi della guerra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...