Del Dolore

“I dolori degli uomini sarebbero minori se essi − Dio sa perché siamo fatti così! − non si affaticassero con tanta forza di immaginazione a risuscitare i ricordi del male passato, piuttosto che sopportare un presente privo di cure.”

(Johann Wolfgang Goethe, I dolori del giovane Werther, 1774)

 

Un dolore così forte, sordo, che toglie il respiro e fa ribollire il sangue nelle vene è segno che comunque, nonostante tutto, siamo ancora vivi.

 

Annunci

8 pensieri su “Del Dolore

  1. partendo dal finale frase ,vedo ancora delle cose buone su cui riflettere …ma com’e questo post cosi funereo/triste.’? tutto bene ?
    il mio modo di veder la cosa/vita è:.mi butti a terra ? ee che cazzo …non te la dò vinta ….MAI!!!!!!
    Serena (nel possibile ^_^ ) giornata

    P.S. Sorry per la parolaccia

  2. Adoro Goethe perché lo sento vicino. Rimuginare i brutti ricordi, pensarci a giornate intere, logorarsi, è il mio peggior difetto. Ci si fa davvero del male, te lo assicuro. E poi, come dice Eddie Vedder meglio “burning black holes in dark memories” 🙂

    • Sarebbe giusto non rimuginare, dimenticare e andare avanti, ma non è facile. non siamo fatti tutti come i due big che hai citato (che poi, secondo me, si facevano un sacco di seghe mentali).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...