Voglia di viaggiare…

Nel 2013 ho fatto un tale pieno di viaggi che pensavo di non volerne più fare per almeno un anno.

Più che i viaggi in sé, a spossarmi sono state le ore di aereo accumulate e i fusi orari annessi e connessi.

Invece il 2014 è cominciato con un mini-tour del Belgio, in marzo, e adesso che siamo a giugno già bramo una nuova partenza.

Mi è venuta voglia di girare l’Italia, di riscoprirla, di tornare ad amarla… devo dire che buona parte di questo desiderio è scaturito da un bracciale.

tannoia skyline venezia bracciale

Sì, un gioiello, un accessorio, chiamatelo come preferite! Una bellissima skyline di Venezia racchiusa in una banda panoramica da portare sempre con sé. Lo trovo un souvenir poco turistico, raffinato e prezioso (è in argento 925 placcato oro satinato) e proprio per questo mi piace.

Chissà se il produttore (Luciano Tannoia Jewels, azienda tutta nostrana) ha in progetto altri tributi alla nostra bella Penisola!

collezione skyline tannoia gioielli venezia

Annunci

Natale. Crisi mistica regali.

Quest’anno il freddo è arrivato talmente tardi nella mia città che praticamente ho perso la cognizione del tempo.

Siamo già al 10 dicembre!!! Questo vuol dire che tra poco vado a Roma a prendere il mio amico Thiago, poi compie gli anni la mia nonna K, poi arriva Santa Lucia, poi è subito Natale, poi c’è l’anniversario dei miei, poi torna mio fratello dalla Nuova Zelanda, e in tutto questo po po di roba uno (ovvero io… suppongo) deve pure trovare il tempo di comprare i regali di Natale. Io di solito li faccio, non ho soldi da spendere e soprattutto non amo i regali non unici. A meno che non sia una borsa di Céline, in quel caso potrei fare uno strappo alla regola. Solo ovviamente se devo riceverla, regalarla non se ne parla nemmeno!

Però molte persone non hanno il tempo o la manualità per creare da sé i pensierini da donare ai propri cari, quindi per forza di cose devono buttarsi sugli oggetti in vendita. Una mia amica ha unito le due cose: crea e vende a chi non può/sa creare! Si è unita alla Tannoia Jewels guidata da suo papà Luciano e da sua mamma Tina nella realizzazione di oggetti preziosi ed eleganti.

Come avrete ovviamente capito gli oggetti in questione sono gioielli, realizzati in vetro di murano e argento 925, i cui prezzi devo dire che sono davvero accessibili. In più ho avuto il grandissimo onore di ricevere qualche loro creazione e non mi ha dato nessun problema di allergia – sono molto delicata.

Così, se quest’anno siete a corto di idee e necessitate di ispirazione, potreste sbirciare i charms (alcuni natalizi, come quello che vedete qua sotto… cariiiiiino!!!) e comporre un braccialetto a tema, o una collana, o un portachiavi, o un… ma che cavolo devo dirvi tutto io? La scelta è ampia, basta solo scatenare il proprio gusto e la propria fantasia 🙂

tannoia jewels

Lagerfeld, fotografia d’haute couture

Il noto stilista Karl Lagerfeld non è solo il portavoce della classica eleganza firmata Chanel, ma anche un grande appassionato di fotografia sin dal 1987, anno in cui inizia a fare foto per una serie di pubblicità e a produrre numerosi servizi fotografici per alcune delle più grandi riviste internazionali di moda.
Uomo di mondo dalla mente colta e creativa, durante suoi viaggi o le sue passeggiate parigine scatta anche fotografie più personali (molte sono state pubblicate in numerosi volumi editi da Steidl). I suoi scatti, che sembrano evocare un passato trés chic e di intramontabile fascino, contengono certamente un valore aggiunto, dato dall’occhio curioso ed attento di Lagerfeld.

(dal mio articolo sul blog del fotografo Maurizio Marcato)

Lagerfeld - Victoria Beckham per Chanel

Lagerfeld – Victoria Beckham per Chanel

Karl Lagerfeld - Selfportrait

Karl Lagerfeld – Selfportrait

Lagerfeld - "Tra Epos e Eros" Calendario Pirelli 2011

Lagerfeld – “Tra Epos e Eros” Calendario Pirelli 2011

 

 

I’m (not) a fashion-symbol!

Stamattina la Eli mi ha suggerito un blog che ho trovato non solo interessante, ben strutturato, ben scritto, ma anche decisamente ispiratore.

La propietaria del blog è una splendida bionda, alta magra, una modella. Ha fatto della moda uno stile di vita, e devo dire che le riesce parecchio bene. Insomma, c’è chi può e chi non può. Io decisamente non posso.

Proprio per questo motivo, ho deciso di dedicare questo post al mio abbigliamento odierno, sperando di essere per tutte le signore/signorine d’ispirazione al fine di optare per un look decisamente migliore.

Stmattina ho deciso di accorciarmi la frangia, che ormai copriva anche il mio famigerato naso. Dunque, capelli bagnati, pettine, forbicine, prendo la mira e zack! Ciuffetti sparsi nel lavandino, frangetta sistemata! Il resto dei capelli li ho raccolti in un piccolo chignon (sempre se si scrive così).

Dato che mi è stato suggerito di vestirmi in modo consono (almeno oggi, aggiungo io) per andare al lavoro, e che non ho intenzione di trovarmi sotto casa Carla ed Enzo, ho optato per la semplicità in stile chanel.

Jeans a sigaretta blu scuro, della Levis. La taglia non ve la dico. 42.

Sotto ai jeans, dato che sono molto freddolosa e se non copro gambee piedi ggggelo, ho posizionato dei collant neri molto coprenti con una fantasia stile lappone: righette oblique rosse, pois bianchi… trasformazione in renna avviata. Comunque li trovato al mercato. O al Coin.

Le scarpe che ho scelto sono ovviamente nere. Modello Francesine, tacco… un attimo che prendo il righello bianco dalla scrivania… un misero 7. Finiture in cuoio e vernice. Le avevo prese 2 o forse 3 anni fa in un discount, a 10 euro. Sono una maga a prendere le cose fuori moda che diventeranno cool di lì a 2/3 anni. Il mio solito tempismo del cavolo!

Passiamo alla parte superiore del mio corpo. Tralasciando il reggiseno – inutile, a dire il vero – e la canottiera (che metto SEMPRE, in stile nonna Abelarda), indosso ora una camiciuola color crema, con due taschine all’altezza del petto. Mi piace molto, soprattutto per il colletto, un girocollo che sembra un fiore! Detta così sembra orrenda, in realtà è della scorsa collezione invernale di Lazzari, quindi è bella per forza! E non si discute.

Sopra alla camicia, porto come capospalla una mantella nera, che tengo chiusa grazie ad una cinturina a doppia treccia, similpelle nera (H&M).

Naturalmente non mancano gli innumerevoli accessori!

Un look non è davvero completo finché non hai messo TUTTI gli accessori.

Collanina con perle e orecchini a fiore con un piccolo swarowky. Più che sufficiente direi.

Bene, ora manca solo il trucco ma lo farò prima di finire la pausa pranzo. Che gnocca che sono!

E complimenti a The Blonde Salad (http://www.theblondesalad.com/). Io sono ragù, potremmo pensare ad un rapporto collaborativo utile e fruttifero 😉