Just a perfect day

Nonostante la pioggia,

il freddo,

il vento,

la doppia maglia,

il doppio maglione,

il doppio impermeabile,

le calze cambiate perché zuppe,

la pelle dei piedi inguardabile,

la voce che ora non c’è più,

la giornata di ieri è stata davvero perfect.

DZ Deathrays, The Temper Trap (VI AMO!), Two Door Cinema Club, ed infine grande spettacolo dei The Killers.

L’Orso Domestico dice di essersi divertito e di aver assaporato ogni canzone, pur non conoscendone che 2 – forse – e questo un po’ mi è dispiaciuto perché io ero impazzita e ballavo saltavo urlavo cantavo ma.. da sola! Una povera matta insomma 🙂

Ciliegina sulla torta, la musica scelta per gli intermezzi di silenzio durante lo smontaggio e montaggio del palco per i diversi gruppi, che ci ha accompagnato anche a fine serata inducendoci il ballo contagioso e irrefrenabile partendo dai Travelling Wilburys. Peccato non poterci andare anche stasera e domani, avevo già preso il biglietto per i Sigur Ròs ma… l’Arena mi chiama!

Pioggerella di primavera

La mia città ha deciso di compiere l’estremo sacrificio immolandosi per il bene dell’avvenimento delle profezie già avverate. in pratica, si è candidata per il remake de “L’arca di Noè” ed è quasi un mese che riempie le sue strade, cantine, pozzanghere di acqua. Non la sceglieranno mai come protagonista, perché è stata costruita trooooppo bene dai nostri antenati e non c’è ancora verso che si allaghi. Resterà un po’ delusa, ma shit happens.

Così, dopo diciannove giorni filati di lavoro, oggi la pioggia mi fa regalare una piccola tregua prima, oggi infatti ho finalmente recuperato un po’ di sonno che da troppi giorni mi stava rendendo uno zombie. Indi per cui, prima di alzarmi dal mio caldo giaciglio e fiodarmi sui libri per l’esame di dopodomani, ho fatto un giro per la rete ed i suoi fidati social network.

I miei compagni delle superiori.

Tre di loro sono già genitori, due sono fidanzati ufficialmente e quindi prossimi al matrimonio, almeno dieci di loro vivono da soli, in Italia o all’estero,  la maggior parte di quelli che avevano iniziato un percorso universitario l’hanno portato a termine, e chi invece ha scelto un’altra strada è impegnato in lavori degni di rispetto.

E’ inevitabile fare i paragoni con la mia vita: ho il ragazzo, ma non pensiamo al matrimonio, non ancora perlomeno – sebbene possa definire la nostra coppia più simile ad una famiglia da quando abbiamo coinvolto nelle nostre vite i due pelosi più belli della terra; vivo da sola, in Italia, e chissà se (e) quando mi laureerò riuscirò a fare la mia tanto agognata esperienza all’estero; faccio mille lavori diversi, non sempre economicamente appaganti, ma non mi posso lamentare.

Forse ho solo bisogno di certezze, in un mondo dove non ce ne sono. Probabilmente inconsciamente la stabilità mi piace, contrariamente a quanto continuo con fermezza a sostenere.

Forse devo solo chiudere gli occhi, riflettere meno secondi sulle cose, e decidere, provarci. Forse dovrei far fare i cuccioli a Frida, è un’esperienza che sto rimandando da tanto tempo e non capisco perché ancora non voglia decidermi.

Torno sui libri, ogni pagina in meno da studiare è un passo verso la laurea.


Mimose a gogò

Oggi mi sento verde, ma non come il grinch.

Sul mio tavolo da lavoro casalinga, la mia mini craft room, alloggia da quasi una settimana una meravigliosa mimosa, ed è ancora bella ve lo giuro. Ma non sono qui oggi per parlare di fiori, no.

Solo perché è l’8 marzo dovrei mettermi a sbandierare frasi fatte sulle donne? augurare a tutte loro i miei migliori auguri??? No.

Preferisco invece fare l’antipatica.

Lo sapevate che l’8 marzo del 1924 è nato Walter Chiari? E che Alessio Boni che lo interpreta nella fiction è un gran bel gnocco?

Lo sapevate che l’8 marzo del 1974, è stato inaugurato l’aeroporto internazionale Charles de Gaulle di Parigi? Ah no? per chi sta viaggiando verso la Tour Eiffel, ricordatevi un pensierino per la struttura che accoglierà il vostro aereo.

Lo sapevate che l’8 marzo 1949 è nato Antonello Venditti? E che è sempre primavera grazie alla sua Sara?

Lo sapevate che l’8 marzo 1965 è la data scelta per convenzione come inizio della guerra del sud-est asiatico perché in questo giorno il primo contingente di 3.500 marines è sbarcato nel Vietnam del Sud? Oggi come allora, una guerra infame e insulsa voluta dagli USA sta facendo disastri. Un pensiero a chi, ora, sta sentendo solo bombe.

Lo sapevate che l’8 marzo del 1918 è stato registrato primo caso di influenza spagnola? E non mi riferisco all’indigestione da gelato. O altro.

Lo sapevate che l’8 marzo del 1817 è stata fondata la Borsa di New York? Crolla e rialzati ancora una volta, vecchia mia!

Lo sapevate che l’8 marzo del 1618 Giovanni Keplero ha scoperto la terza legge del moto dei pianeti? Il Miky dice che è successo “Perché la sua donna era a fare festa.. E quindi non era a casa rompergli le palle!!! Così lui ha potuto finalmente concentrarsi..”. Grazi per questa perla.

Lo sapevate che l’8 marzo del 415 d.C. è stata assassinata la scienziata e filosofa neoplatonica pagana Ipazia per mano di un gruppo di cristiani? Insegnava da vent’anni. Oggi come allora, per un motivo o per l’altro, ce la si sogna la pensione!!!

Detto ciò, auguri, donzelle.

 

p.s.: ma oggi Google si chiama Googlo?